Lezioni di tecnica femminile

PERCHÉ FARE UN CORSO DI TECNICA?

La tecnica per me non è altro che uno strumento in più, un mezzo attraverso il quale possiamo lasciarci andare alla nostra creatività, alla nostra interpretazione del brano, e liberare quindi la ballerina che c’è in ognuna di noi.
Attraverso una buona preparazione tecnica e un “allenamento” al “muoverci da sole” non possiamo che aquistare sicurezza, imparare ad ascoltarci (prima ancora di connettersi con l’altro, dobbiamo connetterci con noi stesse e con i nostri desideri..).
Il percorso di tecnica femminile da me proposto, non vuole mirare al farvi ballare tutte allo stesso modo, ma al contrario, l’obiettivo è quello di farvi scoprire le infinite possibilità che avete, e quindi scegliere ciò che più vi veste meglio nel tango.

COSA SI STUDIA?

-Trovare la nostra postura, il senso dell’abbraccio, come comportarsi nell’abbraccio aperto e chiuso;

-Analisi approfondita della camminata indietro e avanti: scomposizione del passo, linea, empuje e arrivo all’asse, comportamento della gamba libera tra una base ed un’altra, ed infine l’importantissimo ruolo del piede;

-Ochos avanti e indietro: cos’è la dissociazione? Quando serve davvero e quando no? il ruolo fondamentale del bacino.

-Cruces y Enganches:
il magico rapporto tra gamba libera e gamba di base, e l’importante connessione delle ginocchia.

-Boleos:
….3 diversi tipi di boleos, varianti secondo la marca, e studio del boleo lento, in contrattempo, o sincopato…il resto lo sveliamo a lezione 😉

-Giros:
come girare intorno all’asse dell’uomo, mantenendo un buon abbraccio, portando l’attenzione sull’uso della schiena, e come gigrare in asse condiviso, utilizzando solo il tempo forte, un contrattempo, o due.

-Adornos: il rapporto tra asse e gamba libera, l’ascolto della musica per far nascere l’adorno.
* alla fine di ogni ciclo decoreremo l’elemento studiato con diversi tipi di adornos da abbinare secondo il tempo disponibile e la proposta dell’orquesta.

– Le Qualità di movimento che scegliamo:
Ascolto degli strumenti che propone l’orquesta, con conseguente interpretazione del brano. Le qualità del movimento posso essere tante, leggerezza, pesantezza, grandezza, piccolezza, implosione-esplosione ecc…. la scelta di una qualità viene da chi sta ascoltando la musica, sia esso l’uomo, sia essa la donna.

Vi aspetto!!!
( con calzettoni, scarpe da pratica/ tacco..e tanta convinzione 😉 )

CLAUDIA CAVAGNINI

 

Ogni martedì, dalle 20:15 alle 21:15

Per tutte le donne desiderose di acquisire sempre maggiore consapevolezza, precisione e ricchezza di movimento.

Insegnante: Claudia

Claudia Cavangini

Guarda tutti i corsi

Categories: Lezioni